Il GonfaloneI 50 anni del cambio nomeLa gara degli AsiniModulistica in lineaScarica il depliant di CastelsilanoAbbiamo aderito al progetto ASME.netFotogallery


 

Comune di Castelsilano>> Cose da vedere

Albo Pretorio on line

PEC

PSA
Amministrazione Trasparente

Servizio Civile Nazionale

Fatturazione Elettronica

Manuale di gestione del protocollo informatico

Protocollo Informatico

Sistema di Conservazione

Web Gis

Sportello Unico per le Attività Produttive

Autocertificazione Online

Cambio di Residenza

Trasparenza valutazione e merito

Amministrazione Aperta

Area Riservata

Accesso Posta Istituzionale  

Accesso Posta Certificata

Ultima Ora - ANSA.it

Cose da vedere

Chiesa Madre "Maria SS.Immacolata"
Eretta successivamente alla costruzione del Castello dei Rota nei primi del '700 faceva parte della Diocesi di Cerenzia. Alla sua realizzazione contribuirono il Principe Tommaso Rota e la sorella Lucrezia Rota della quale si conserva l'atto di morte.Fu eretta canonicamente in parrocchia nel 1715.
Provenienti dalla Diocesi di Cerenzia vi si conservano l'acquasantiera in granito silano, uno stemma papale posto sul portale d'ingresso e pregiati paramenti sacri rifiniti in oro . Fino ai primi anni '60, quando subì rilevanti interventi di ammodernamento, custodiva una pala, ora dispersa, raffigurante l' assunzione della Vergine Maria di scuola napoletana risalente al 1700. Con l'ultimo restauro sono stati inseriti pregevoli mosaici di scuola fiorentina che ne abbelliscono notevolmente l'aspetto.
img1_cosedavedere
img2_cosedavedere

Monumento ai Caduti
E' opera del pregevole scultore di Molfetta Filippo Cifariello , autore, tra l'altro, della statua equestre di Umberto I, che trovasi a Bari, e del monumento ai Caduti di Gioia del Colle. L'opera è stata realizzata con il patrocinio di un benemerito cittadino di Castelsilano, emigrato in Argentina, Giuseppe Rotondo che ha realizzato anche, a sue spese, il locale Asilo Infantile, ed al quale, per riconoscenza, Castelsilano gli ha intitolato l'ex Piazza Dante, oggi appunto Piazza Giuseppe Rotondo. Il monumento ai Caduti fu inaugurato il 5 maggio 1927 alla presenza di Michele Bianchi, Ministro dei Lavori Pubblici.
img3_cosedavedere
Chiesetta della "Madonna della Campagna"

Fu eretta nel 1952 per volontà della signora Spina-Torchia. La statua è opera del celebre Demetz Ortisei - lo stesso che ha scolpito la statua della Madonna di Fatima in contrada " Fossa Arena" , oggi contrada " Marunnella" . E' meta di pellegrinaggi, specie di estate e la festa solenne è la seconda domenica d'agosto di ogni anno ed i festeggiamenti avvengono in modo veramente interessante e suggestivo.



img4_cosedavedere
 
Nove giorni prima della festività, la statua della SS. Vergine della Campagna viene portata, notte tempo, alla Chiesa madre ove rimane appunto per tutta la novena. Il giorno della festa solenne la Statua viene portata per le vie del paese, accompagnata dalla banda musicale e da una lunga processione di fedeli anche dei paesi vicini. A tarda sera, poi, viene riportata alla sua Chiesetta, in forma solenne e con una grande fiaccolata. Nelle vicinanze della Chiesetta i fuochi d'artificio al suono della banda musicale concludono i festeggiamenti.

Ceppo dei Fratelli Bandiera
Situato in località " Stragola" , a soli 5 Km di distanza da Castelsilano, è stato eretto per ricordare il luogo ove il 19 giugno 1844 furono catturati Attilio ed Emilio Bandiera ed i loro compagni. In detta località caddero Giuseppe Muller e Francesco Tesei. I Bandiera ed i loro compagni superstiti furono arrestati e condotti prima a S. Giovanni in Fiore e poi tradotti a Cosenza, ove, sommariamente processati, furono giustiziati nel " Vallone di Rovito" il 25 luglio 1844.
"Chi per la patria muor vissuto è assai"
ceppo
Chiesetta di " S. Leonardo e Padre Pio"
Frutto del restauro strutturale ed architettonico della cappella gentilizia della famiglia Sirianni, appartiene all'area del cimitero dismesso nel 1970.
E' stata pregevolmente recuperata e dedicata a " S. Leonardo" ed al " Beato Padre Pio da Pietrelcina" .
img5_cosedavedere
Villa Comunale "Apollo 11" e Villa Comunale "Il Daino"
Sorgono nel centro abitato e sono attrezzate per lo svago dei piccoli. La Villa " Apollo 11" , dove è rappresentata con una fontana missilistica una delle tante impresa dell'uomo per la conquista dello spazio, si deve all'opera dell'artista castelsilanese Giovanni Girimonte.
La Villa " Il Daino" sorge sulla collina, punto più alto del centro abitato. L'area è stata ripristinata e nella stessa villa trovano dimora una quindicina di daini.
img6_cosedavedere
Museo dell'arte contemporanea
E' situato provvisoriamente presso la sala consiliare del Comune. Conta allo stato 40 opere di artisti contemporanei ed è il frutto delle Estemporanee di pittura che si svolgono ogni anno durante il mese di agosto e di alcune donazioni.
I Murales di Ciccio Candido
Ciccio-Candido
Ciccio-Candido

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

Comune di Castelsilano
P.IVA 00301160792

Sito ottimizzato per Mozilla Firefox e Google Chrome

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.132 secondi
Powered by Asmenet Calabria